Peugeot Rifter 4×4: la versione avventurosa del nuovo leoncino

Peugeot Rifter 4×4 Concept è proposto nel colore grigio luminoso, specifico e inedito, ed esalta il suo aspetto muscoloso, tagliato per l’avventura.

Livrea e silhouette graffianti

Abbiamo esaminato il nuovo entrato pochi giorni fa: ma il leoncino veste anche i panni dell’avventuriero. Tra le novità di design, un elemento di protezione nero opaco tra la calandra e il cofano che protegge efficacemente il frontale dagli spruzzi. Con il suo portellone, anch’esso nero opaco, il Leoncino è ben protetto. Numerosi elementi nero ONYX sono stati ripresi dal veicolo di serie, come ad esempio sui retrovisori e nella calandra.

Le barre al tetto, poi, completano il suo stile. I cerchi da 16 pollici nero ONYX diamantati e verniciati ribadiscono il suo carattere. Questa show-car si illumina grazie all’aggiunta di numerosi tocchi di colore giallo anodizzato e satinato, molto grafici, che sottolineano il design di Peugeot Rifter 4×4 Concept:

  • nel frontale il giallo è presente sotto i fendinebbia, sullo sfondo delle lettere che compongono il nome “Peugeot” sulla calandra e, ancora, nella zona opaca del cofano
  • lateralmente, fasce verticali dinamiche sul retro della porta scorrevole sfoggiano con fierezza il nome “Rifter”
  • nel posteriore, la scritta “Rifter” attraversa il lunotto, in verticale

Gli adesivi striati, con una finitura cromata fumé, risalgono dai parafanghi posteriori fino al padiglione, rendendo più dinamica la silhouette. Ridisegnato per l’occasione, il logo DANGEL conserva lo spirito del marchio francese mostrando una livrea specifica con toni gialli. Il nuovo logo, tranne che per il colore giallo, caratterizzerà da ora tutte le future creazioni.

Volante, sedili e interni lavorati: un gioco di colori

L’abbinamento di colori e materiali prosegue all’interno del veicolo. I sedili specifici con il nome “Rifter” abbinano un tessuto grigio chiné in rilievo ad inserti in Alcantara nera. Presentano impunture a vista color giallo vivo, che ritroviamo anche sulla leva del cambio. Bordini gialli, in materiale “flex” tipo “neoprene”, richiamano i tocchi di colore della carrozzeria.

Anche il volante del Peugeot i-Cockpit è in pelle con impunture gialle a vista, e ha la scritta “Peugeot” incisa nello stesso colore. La plancia sfoggia decorazioni grigio satinato e riprende le stesse fasce color cromo fumé dell’esterno. Inserti lavorati in alluminio massiccio rinforzano lo stile della consolle centrale e dei pannelli interni delle porte.

L’alluminio lascia intravedere il nome “Rifter”, che gioca con le superfici e i riflessi.

4×4 grintoso con 3 modalità di guida

Peugeot Rifter 4×4 Concept, si trova a proprio agio nella ghiaia, nel fango, sulla neve e lungo le strade sassose. Ciò è possibile in quanto monta una trazione integrale sviluppata da DANGEL, partner storico della casa del Leone e azienda specializzata nella trasformazione dei veicoli a 4 ruote motrici. L’altezza dal suolo è rialzata di 80 mm.

La trazione 4×4 utilizza un giunto viscoso e si inserisce con un selettore a portata di mano sulla plancia, a destra della leva del cambio, con 3 modalità di guida:

  • la modalità 2RM permette di guidare con la sola trazione anteriore, per la guida quotidiana
  • la modalità 4RM, in cui la trasmissione trasferisce la coppia alle ruote posteriori in caso di perdita di motricità
  • la modalità LOCK, con trazione integrale inserita e blocco del differenziale posteriore, utile per il superamento estremo di ostacoli

 

Pneumatici ad alte prestazioni potenziano l’efficacia delle 4 ruote motrici. Il Leoncino è equipaggiato con pneumatici All-Terrain forniti da BF Goodrich che associano robustezza, durata, design e offrono un’eccellente motricità.

La sua motorizzazione Diesel BlueHDi 130, abbinata ad un cambio manuale a 6 rapporti, eroga una coppia di 300 Nm, ed è abbinata al Peugeot i-Cockpit.

LED e tenda, l’avventura continua

Peugeot 4×4 Rifter può contare su una striscia di LED posizionata in alto, sopra al parabrezza. Curva e larga 1,35 m, crea una linea formata da 100 LED ripartiti su 2 file, per una potenza totale di ben 300 W.

In dotazione c’è anche la tenda “Overland messa a punto insieme all’esperto Autohome. È molto facile da montare: basta estrarla dal suo alloggiamento situato a portata di mano sulle barre al tetto. Certificate come conformi alla norma City Crash Test, le barre al tetto sono disponibili come accessorio e permettono di sostenere tutti i tipi di carico.

A questo punto rimane solo da fissare la scala scorrevole: non bisogna più piantare picchetti, tutto è già pronto sul tetto. La tela della tenda è specifica per questo modello. Porta la firma di Peugeot e riprende il tema grafico della show-car.