Michelin autocarro: pneumatici multi vite, duraturi e sostenibili

Nel settore autocarro il marchio Michelin persegue l’obiettivo della mobilità sostenibile e, le parole chiave sono: durata chilometrica, risparmio di carburante e pneumatici multi vite.

Il trasporto sostenibile è una filosofia produttiva seguita da tempo da Michelin. In particolare, per il semento autocarro ci si basa su:

  • l’innovazione tecnologica tesa al continuo miglioramento della durata chilometrica degli pneumatici e al risparmio di carburante
  • il modello “multi vite”: nuovo, riscolpito, ricostruito

Durata chilometrica

L’ultima generazione della gamma di pneumatici autocarro per trasporto in ambito regionale è MICHELIN X Multi; si caratterizza, tra i vari aspetti, per un rendimento chilometrico  dal 15% al 20% maggiore rispetto alla gamma precedente (MICHELIN X MultiWay 3D). La nuova gamma integra le ultime tecnologie nate dal settore Ricerca e Sviluppo di Michelin:

  • REGENION
  • INFINICOIL
  • POWERCOIL
  • CARBION

 

Nella dimensione 13R22.5 della gamma MICHELIN X WORKS (punto di riferimento per i cantieri in Italia, per tutti gli impieghi del settore costruzioni) gli pneumatici MICHELIN X WORKS Z & D possono percorrere fino al 20% di chilometri in più rispetto ai predecessori MICHELIN X WORKS XZY/XDY.

Inoltre, Michelin propone la ricostruzione anche per la nuova gamma, in modo che gli utilizzatori ottengano il massimo dalla carcassa nelle varie sue vite. L’insieme Front, Drive e Trailer di MICHELIN X LINE Energy offre un risparmio di carburante fino a 1 litro ogni 100 km rispetto alle gamme precedenti Michelin.

Battistrada, prestazioni e sostenibilità

La tecnologia Michelin rende possibile ottenere alti livelli di performance e grip dai pneumatici  nuovi, ma anche dagli pneumatici a fine usura. Mescole del battistrada, architettura della carcassa e materiali utilizzati consentono lo smontaggio degli pneumatici autocarro ai 3 mm di residuo (e non necessariamente prima). Nel caso del MICHELIN X Multi T, 2 mm corrispondono a circa 35.000 km di percorrenza in più. Questo significa, per il MICHELIN X Multi T 385/65-22,5, la possibilità di sfruttare in sicurezza almeno 13 mm di battistrada.

Pneumatici con più vite

La carcassa dei pneumatici Michelin è stata progettata per essere riscolpita e ricoperta più volte. Questo permette al trasportatore di ottimizzare la redditività nel modo più sicuro possibile e di tutelare l’ambiente.

Mettendo in opera il modello multi vite (pneumatico nuovo – riscolpitura – pneumatico ricostruito Michelin Remix), i trasportatori realizzano importanti risparmi di carburante, contribuendo anche alla salvaguardia dell’ambiente. E in più ottengono una resa chilometrica senza equivalenti.

La successione di utilizzo tra pneumatico nuovo/pneumatico ricostruito permette di ridurre del 70% circa l’utilizzo di materia prima, in rapporto a un pneumatico nuovo non ricostruibile.

Riscolpitura

La riscolpitura prolunga la vita degli pneumatici nuovi e degli pneumatici Michelin Remix, grazie al ripristino della profondità della scultura. Gli pneumatici riscolpiti possono percorrere fino al 25% di chilometri in più, rispetto al pneumatico nuovo. La riscolpitura degli pneumatici permette di ridurre, in un anno, le emissioni di CO2 fino a 1,6 ton.

Per quanto riguarda le prestazioni su suolo bagnato, gli pneumatici riscolpiti hanno un’aderenza trasversale e una motricità superiore di circa il 10%, rispetto agli stessi pneumatici usurati.

La riscolpitura in sintesi:

  • risparmio fino a 2 litri di carburante ogni 100 km
  • ben 70 kg di materia prima conservata (in quattro riscolpiture), cioè l’equivalente di un pneumatico nuovo
  • + 10% aderenza in frenata, rispetto a un pneumatico quasi a fine usura

Ricostruzione

A caldo: REMIX

La carcassa precedentemente preparata è ricoperta da gomma cruda. L’insieme è poi posizionato nello stampo di cottura, che darà la scultura battistrada definitiva allo pneumatico ricostruito. La vulcanizzazione avviene in una pressa a 160° per circa un’ora, come per la fabbricazione di uno pneumatico nuovo.

Lo pneumatico riscostruito offre lo stesso rendimento dello pneumatico nuovo, perché il processo industriale, i materiali e le tecnologie impiegati da Michelin sono gli stessi. Vantaggi:

  • costo/km drasticamente abbattuto
  • carcassa REMIX salvaguardata, per una eventuale/successiva ricostruzione a freddo

 

A freddo: RECAMIC

Un battistrada prestampato con la scultura definitiva è posto sulla carcassa preparata in precedenza. La vulcanizzazione in autoclave a 115°, per circa tre ore, assicura la coesione dei materiali tra loro. La ricostruzione RECAMIC è effettuata da una rete di licenziatari sparsi sul territorio.

Vantaggi:

  • produzione del battistrada con adeguamento in tempo reale allo pneumatico Michelin nuovo, seguendo le evoluzioni del prodotto Michelin di ultima gamma
  • rendimento chilometrico ai vertici nella categoria del ricostruito a freddo