Citroen Berlingo Van Full Electric | Prova su strada

Il Citroen Berlingo, protagonista del segmento dei ludospace, rappresenta da sempre la risposta moderna e pratica alle aspettative dei clienti, come testimoniano i 2,9 milioni di vendite registrate dal 1996, di cui 130.000 in Italia. Il Citroen Berlingo è un veicolo versatile e funzionale per tutte le situazioni.

Adatto alle famiglie nella versione MULTISPACE, e ai professionisti nella versione VAN, come quella oggetto del nostro test. Più compatto del Citroen Jumpy (da noi provato in anteprima) si pone a metà strada tra un furgone medio ed una vettura. E proprio come queste ultime è recentemente diventato più moderno concilindoa design e funzionalità, confort e robustezza, tecnologia e semplicità.

Interni: ampi spaziosi con pochi fronzoli

Sempre disponibile in due lunghezze, L1 4.38metri (volume utile fino a 3,7 m3) e L2  4.63metri (fino a 4,1 m3), il Citroen Berlingo propone una superficie di carico ottimale che permette di caricare fino a due Europallet. Grazie agli accessi intelligenti, all’ampia porta laterale scorrevole o alle porte posteriori asimmetriche che si aprono a 180°, ottimizza la facilità e la sicurezza d’uso.  Ben progettata anche illuminazione nel vano di carico che garantisce grande visibilità senza abbagliare.

Per garantire la massima versatilità d’utilizzo e soddisfare tutte le esigenze, il professionista può disporre della Cabina Extenso, una cabina modulabile dai numerosi vantaggi: – davanti può accogliere 3 persone, grazie al posto centrale aggiuntivo, per adattarsi in modo facile e veloce alle varie esigenze.

Citroen Berlingo Van

Il rapporto tra ‘lunghezza di carico interna’ e ‘lunghezza esterna del veicolo’ (4,38 m in versione corta e 4,63 m in versione lunga) è eccezionale per il segmento. Questa configurazione aumenta il volume utile di 400 litri: la capacità di carico raggiunge 3,7 m3 in versione corta e 4,1 m3 in versione lunga.  Il sedile del passeggero laterale può essere chiuso a libro, con la seduta sollevata contro lo schienale, è possibile trasportare carichi fino a 3 metri di lunghezza in versione corta e 3,25 m in versione lunga. Inoltre la struttura del sedile centrale con tavolinetto ribaltabile permette di trasformare l’abitacolo in un ufficio mobile, dove si trova un alloggiamento supplementare di 7,5 litri che può essere chiuso con un lucchetto.

La posizione di guida è simile ad una suv, solo con il volante più orizzontale. Manca un poggiabraccia centrale, ma si può abbassare il terzo sedile per creare un mini tavolino centrale. I portaoggetti non mancano e son profondi, ma su quelli più comodi, portafoglio e telefono tendono a scivolare lateralmente. Dagli specchietti laterali si vede poco in larghezza, specie in fase di conclusione sorpasso. Un peccato visto che già c’è molto angolo cieco, in assenza di vetri laterali posteriori.

Alla guida: la coppia dell’elettrico è fenomenale

Il Citroen Berlingo Full Electric, oggetto della prova, è come suggerisce il nome solo elettrico, senza alcun ausilio termico: dispone di 170 km di autonomia dichiarati, che all’atto pratico corrispondono a circa 120km e di una batteria in grado di ricaricarsi in fase di decelerazione o di frenata. Il propulsore elettrico con 67 cv di potenza ed una coppia praticamente costante a qualunque regime (200 Nm da 0 a 1500 giri/min) spinge il van senza esitazione. Ovviamente è lo scatto 0-50km/h a stupire maggiormente, dopodiché la spinta c’è, ma è più flebile. Fino a 110 chilometri orari dove il limitatore interviene per evitare di prosciugare la batteria in breve tempo e di stressare oltremodo la meccanica. Lo 0-100 è comunque lungo rispetto ad un diesel: 22 secondi.

I consumi di corrente son contenuti in siamo a circa 15 kWh/100 km, ma in autostrada salgono vertiginosamente a velocità superiori a 90km/h. Insomma il Berlingo Van Full Electric è sostanzialmente ideale per gli spostamenti urbani o poco oltre le mura. Inoltre con il clima acceso sia lato caldo che freddo, il Berlingo però riduce la sua autonomia anche di una ventina di chilometri. E occorre alzare parecchio la ventola se si vuole mantenere la temperatura, vista la griglia posteriore che mette in comunicazione cabina e vano di carico e disperde il tepore.

Citroen Berlingo Van Elettric

In città complici le dimensioni contenute, i sensori posteri, lo scatto pronto che dissimula i 1.640 kg a vuoto, ci si muove senza problemi. Le buche stradali vengono digerite alla perfezione. Con un po’ di accortezza si può procedere “one pedal” ovvero senza premere mai il freno, tanto è forte l’effetto del freno motore di rigenerazione, anzi a volte meglio lasciarlo “veleggiare” passando alla folle per qualche centinaio di metri. Il cambio “rotativo” non è dei più ergonomici, ma una volta impostato in D lo si dimentica.

Elettrico: una scelta ecologica e conveniente

La strumentazione di bordo è specifica per l’elettrico,  con un powermeter che indica la potenza fornita in tempo reale dalla batteria, un indicatore di energia residua batteria, un indicatore di consumo del sistema di climatizzazione e l’autonomia in chilometri sempre visualizzata.

La ricarica non è un problema sia mediante presa domestica da 230V (per una durata di circa 8-13 ore in base all’amperaggio) che grazie alle colonnine dedicate da 400V (ricarica rapida dell’80% in 30 minuti): infatti, è il primo Van elettrico dotato di carica veloce per permettere un uso intensivo del veicolo. Il gruppo batterie dalla capacità di 22 kWh, è alloggiato sotto la vettura in modo da lasciare invariato il vano di carico rispetto al Berlingo Van con motorizzazioni termiche. L’unico dettaglio differente è rappresentato dalla ruota di scorta ospitata all’interno del vano di carico invece che sotto il pianale, come sulle versioni alimentate a carburante fossile.

Citroen Berlingo Van 2016

Mancano i sistemi di assistenza alla guida presenti invece su altre motorizzazioni del Berlingo, un vero peccato, ma di serie il Van prevede la funzione Hill Assist, collegata al sistema ESP (Electronic Stability Program).

Citroen Berlingo: gamma e prezzi

Il Citroen Berlingo Van Full Electric risponde perfettamente alle esigenze di privati ed aziende che cercano un veicolo commerciale capiente, dalle prestazioni vivaci e che consenta loro il libero accesso alle ZTL cittadine ed ai centri storici. In alcune regioni il bollo è gratuito o esente per 5 anni. Il tutto nel pieno rispetto della qualità dell’ambiente. L’auto elettrica riduce di ben 5 volte le tue spese giornaliere:  le spese di manutenzione si riducono del 30-40% e con meno di 2 euro si percorrono oltre 100 km, peccato per l’autonomia limitata. Il veicolo è garantito i 2 anni di legge, ma la batteria di trazione invece 8 anni/100.000 km.

Citroen Berlingo Van Elettric

Il Citroen Berlingo “termico” parte da circa 16.000€, ma nella versione elettrica l’entry level viene 32.696 euro IVA inclusa. Quello oggetto della nostra prova lunghezza L2 con 3 Posti Club supera i 35.500€. Ma le agevolazioni per le aziende sono molte e personalizzate.

Il competitors che più gli si avvicina? L’elettrico giapponese Nissan E-NV200.