Peugeot Expert e Citroen Jumpy|Prova su strada in anteprima

L’ 8 giugno 2016, nel corso della 12ª edizione del Prix Auto MAAF Environnement, i nuovi Peugeot Expert, Citroën Jumpy sono stati eletti, a pari merito, miglior veicolo commerciale da una giuria di 13 giornalisti della stampa automotive. La formula vincente è principalmente quella che andiamo a esporvi: oggi siamo stati alla presentazione in anteprima dei due LCV francesi, dove abbiamo potuto saggiarne le doti tra le campagne parigine.

Sono elaborati sul nuovo pianale EMP2, il che li beneficia integralmente dei vantaggi della piattaforma modulare da cui nascono Peugeot 308 e Citroen C4 Picasso: compattezza, riduzione del peso, efficienza delle motorizzazioni. Inoltre, inaugurano equipaggiamenti innovativi in questo segmento come le porte laterali scorrevoli automatiche, la modularità della cabina con il Moduwork, l’Active Safety Brake, la retrocamera con VisioPark, la navigazione 3D connessa.

Superversatili e supermodulabili

Entrambi i veicoli del gruppo PSA trasportano un carico utile massimo di 1400 kg e sono particolarmente adatti agli spostamenti urbani, con un’altezza limitata a 1,90 m, sono pensati per entrare nei parcheggi sotterranei e sotto le sbarre dei posti riservati alle auto. L’altezza limitata torna utile, come nella nostra prova di oggi, sotto il casello del Telepass francese (2 metri).

Con le loro dimensioni e gli sbalzi ridotti, offrono una grande maneggevolezza particolarmente apprezzata dai professionisti che lo usano quotidianamente nelle zone urbane, nelle strette stradine dei paesi francesi abbiamo potuto saggiare il raggio di sterzata minimo di 11.3 metri.

PEUGEOT_EXPERT_1603TECH_C_COMBI

La piattaforma modulare permette di realizzare 3 lunghezze (4.60 – 4.95 – 5.30 metri) con soli:

  • 2 passi, uno di 2,92 m specifico per la versione corta, l’altro di 3,27 m comune alle versioni medie e lunga;
  • 2 sbalzi posteriori di 0,80 m e 1,15 m, uno comune, l’altro specifico per la versione lunga;
  • una sola architettura del telaio: collegamenti al suolo, linea  di scarico e circuito del carburante comuni alle 3 lunghezze.
  • versioni furgone con volume di carico da 5.1 a 6,6 m3 ;
  • versioni passeggeri fino a 9 posti e un volume del bagagliaio fino a 1300 litri o 4 900 litri grazie ai sedili della fila 2 e 3 completamente estraibili.

Sono disponibili inoltre pianali cabinati come base per le trasformazioni.

 

Versioni
Dimensioni “corta” “media” “lunga”
Lunghezza fuori tutto (m) 4,60 4,95 5,30
Altezza fuori tutto (m) 1,90 1,90 1,93
Lunghezza utile massima (m) 3,32 3,67 4,02
Larghezza utile fra i passaruota (m) 1,26 1,26 1,26
Volume utile massimo (m3) 5,1 5,8 6,6
Carico utile massimo (kg) 1400 1400 1400

 

Optional importante per incrementare la modularità dello spazio il Moduwork: ripiegando il sedile passeggero, consente di liberare volume offrendo, con il grande vano nella parete di separazione, fino a 4 m di lunghezza utile. Inoltre, il tavolino scrittoio orientabile e i supporti per il tablet e lo smartphone lo trasformano in un vero ufficio mobile.

Uguali ma diversi

Il modello Expert, sin da primo sguardo, rivela la sua appartenenza alla gamma Peugeot: i proiettori incastonati nella carrozzeria rimandano alla berlina compatta 308. La nuova calandra verticale, inaugurata sul nuovo SUV 2008, in posizione molto alta rafforza la presenza dell’LCV. La griglia integra il Leone al centro di una nuova rete dai disegni evolutivi, al posto delle tradizionali alette orizzontali.

Anche il nuovo Citroën Jumpy è caratterizzato da un design derivato dall’universo delle autovetture e dal mondo dei SUV. Il suo stile è fluido e dolce e, grazie ai suoi volumi, trasmette sicurezza e robustezza. Sulla calandra ritroviamo la firma del Marchio, che si proietta ai lati degli chevrons all’interno dei gruppi ottici. Il frontale è caratterizzato anche da un grande paraurti rassicurante, che integra le griglie delle prese d’aria nere, al fine di accentuare lo stile robusto.

William CROZES @ Continental Productions

Per entrambi gli sbalzi compatti e le ruote posizionate ai quattro angoli gli conferiscono una forte presenza e lasciano intuire la sua maneggevolezza e l’utilizzo ottimale del volume interno. Il cofano più corto e alto delle serie precedenti è a sbalzo sul grande fascione paracolpi avvolgente e protettivo e si addice all’utilizzo quotidiano dei professionisti che si muovono in un ambiente impegnativo.

Per i professionisti che desiderano trasmettere un’immagine ancora più valorizzante della loro azienda, è disponibile, per entrambi i marchi, in opzione il Pack look. Comprende alcuni elementi in tinta carrozzeria come i  paraurti anteriore e posteriore, i gusci dei retrovisori e le protezioni laterali, e la cornice della calandra cromata. Il  paraurti  anteriore presenta la firma luminosa a LED e i fendinebbia.

Con le innovative porte automatiche è ora possibile aprire e chiudere le porte scorrevoli anche con le mani occupate, con il solo movimento del piede.

Interni: stile e solidità

I nuovi veicoli commerciali PSA offrono 49 litri di vani portaoggetti aperti o chiusi presenti dell’abitacolo in versione furgone e 121 litri in versione doppia cabina, quindi lo spazio non manca.  Noi però non abbiamo trovato un posto per riporre il telefono, o meglio c’è, ma non essendo rivestito di gomma o inclinato, non trattiene lo smartphone nella brusche accelerate.

Le prese Jack, 12V e USB posizionate nel vano portaoggetti inferiore permettono di collegare e ricaricare dei dispositivi portatili.

Nuovo lo schermo touchscreen capacitivo da 7’’, che integra il sistema multimediale. Sono riuniti tutti i servizi dedicati a semplificare i tragitti e la guida. Basta sfiorare lo schermo capacitivo con un dito o usare i comandi vocali. Il nuovo PEUGEOT Expert inaugura una navigazione 3D connessa di nuova generazione. Comprende l’aggiornamento gratuito a vita della cartografia 4 volte l’anno e i servizi connessi Connect associati per 3 anni, (TomTom Traffic; stazioni di servizio e parcheggi, meteo, ecc…), senza costi supplementari con Connect SOS & Assistance (scheda SIM e dati inclusi), che fungono anche da chiamata di emergenza.

William CROZES @ Continental Productions

C’è anche la funzione Mirror Screen per potere utilizzare le applicazioni del proprio smartphone sul touchscreen, insieme alle due tecnologie Apple CarPlay e Mirrorlink per avere una più ampia gamma di smartphone compatibili.

Sicurezza

Per una guida sempre più confortevole e sicura, i due mezzi dispongono di numerosi equipaggiamenti di aiuto alla guida di ultima generazione.

L’avviso del tempo di guida, di serie, invia un avviso al conducente che guida ininterrottamente da 2 ore a una velocità pari o superiore a 65 km/h. Sul cruscotto si accende una spia accompagnata dal messaggio “Pensa a fare una pausa”. Il monitoraggio dell’angolo cieco e la telecamera posteriore completano la dotazione.

Il Grip Control è un sistema di motricità estesa, brevettato dal Gruppo PSA, permette di estendere il campo di utilizzo alle strade o ai tragitti con scarsa aderenza e di continuare ad avanzare laddove un veicolo a due ruote motrici rimarrebbe bloccato. Polivalente e versatile, si adatta al tipo di terreno che incontra, agendo sulle ruote anteriori, ma lascia sempre il controllo al conducente, il quale può decidere in qualsiasi momento di lasciare agire l’intelligenza di questo equipaggiamento secondo la modalità Standard, oppure selezionare, la modalità che desidera utilizzare: Neve, Fango, Sabbia, ESP Off.

Il Pack Safety, disponibile in opzione, integra il Pack Visibilità e quattro equipaggiamenti che utilizzano la telecamera multifunzione posizionata nella parte alta del parabrezza:

  • la lettura dei cartelli stradali con raccomandazione del limite di velocità riconosce i cartelli con il limite di velocità e trasferisce l’informazione con il limite al regolatore o limitatore di velocità. Il conducente può accettare la proposta premendo un tasto 2 volte e il cruise si adatta al nuovo limite;
  • l’avviso di attenzione del conducente;
  • l’avviso di superamento involontario della linea di carreggiata;
  • lo smartbeam, commutazione automatica degli abbaglianti.

16SS24

 Il Pack Drive Assist, disponibile in opzione, integra, tre equipaggiamenti che utilizzano il radar montato sulla parte anteriore della vettura e – o – la telecamera multifunzione posizionata nella parte alta del parabrezza:

  • il regolatore di velocità attivo;
  • il distance alert avvisa il conducente in caso di rischio di collisione imminente per farlo reagire;
  • l’active safety brake è un sistema di frenata automatica di emergenza di nuova generazione. Permette di evitare l’impatto (fino a 30 km/h) o di limitarne le conseguenze, a prescindere dalla velocità del veicolo, con una decelerazione fino a 1 g.

Sotto l’aspetto della sicurezza passiva, i due mezzi ottengono il massimo livello della sua categoria, con 5 stelle nei testi Euro NCAP. Per finire non manca l’Head Up Display.

Alla guida del top di gamma 2.0 e dell’entry level 1.6

A bordo, i due veicoli sovvertono i codici del segmento, a vantaggio dell’ergonomia e del comfort di guida. Il predellino facilita l’accesso alla seduta in posizione alta, che domina la strada. La plancia e il volante in posizione abbastanza verticale per il segmento, immergono il conducente in un universo a metà fra quello del SUV per la posizione dominante, e quello della berlina per il comfort.

I due furgoni francesi adottano motorizzazioni moderne ed efficienti BlueHDi Euro 6 da 1.6 95 CV/210 Nm a fino ai “duemila” 180 CV/400 Nm dotate in gran parte del sistema Stop&Start.  Assicurano un eccellente piacere di guida e consumi ed emissioni di CO2 record nel segmento. Il nuovo cambio automatico EAT6 con il BlueHDi 180, offre consumi e libera spazio supplementare per le ginocchia del passeggero centrale.

EO0T3970

Noi abbiamo voluto provare l’Expert “quasi” top di gamma Premium BlueHDi 150 per la prima parte del viaggio. A dire il vero il 2.0 diesel ci è sembrato un buon motore, ma molto fiacco sotto i 2.200 giri: il nostro veicolo era dotato di una zavorra di 300kg, ma la spinta a bassi regimi ci è sembrata inferiore alle aspettative. I consumi invece sono stati ottimi per tutta la durata del viaggio, con il trip computer che segnava 14km/l.

Al ritorno abbiamo invece voluto puntare sull’entry level del modello Jumpy, ovvero il 1.6Hdi 115cv, convinti che il gap negativo di coppia 300Nm contro i 350 del gemello duemila, vengano colmati da un’erogazione della stessa a regimi inferiori.  Ed infatti il picco di spinta a 1750 giri, rispetto ai 2.000 si sente eccome: ai bassi regimi la spinta è paragonabile al fratello “maggiorato”, quindi è la versione che i sentiamo di consigliare, anche per via dei consumi nettamente inferiori nel percorso di 95km (16km/l).

Le motorizzazioni BlueHDi integrano il dispositivo SCR (Selective Catalytic Reduction) posizionato a monte del FAP (Filtro Attivo anti Particolato) con additivo. Sono conformi alla norma Euro 6 il loro serbatoio di AdBlue, da 22,4 l, assicura un’autonomia di 15 000 km. 

Gamma e prezzi

I due veicoli hanno un costo di utilizzo competitivo, segnatamente grazie ai consumi di carburante «Best in Class» e ai suoi intervalli di manutenzione di 40 000 km o 2 anni.

PEUGEOT_EXPERT_1603KL031

I prezzi partono da 25.460€ (€ 20.250 IVA esclusa) per il furgone lamierato corto e allestimento base e 26.900 euro per il pianale cabinato, per arrivare a oltre 33.000€ del 180cv automatico in versione full optional.