Massey Ferguson: MF 5708 e MF 5709 tra robustezza e Dyna-4 semi-powershift

La Global Series del marchio Massey Ferguson continua ad ampliare il proprio organico: MF 5708 e MF 5709, due modelli ottimali per le esigenze specifiche del mercato europeo, ma di grande interesse anche su scala mondiale.

Una linea che non dimentica la modernità del design, la tecnologia d’assistenza al lavoro sul campo, la resistenza e l’efficacia.

Classe MF 5700: robusti ed efficaci per i clienti

In particolar modo la robustezza è rimarcata insieme alle dimensioni, che seguono la serie MF 5700:

  • larghi 2,32 m
  • la forza massima di sollevamento posteriore raggiunge le 4,3 ton
  • durante il lavoro sopporta un peso massimo di 8.500 kg

Massey Ferguson abbina, a queste macchine agricole, il recente motore a tre cilindri Agco Power 33 Eco. Si distingue per queste caratteristiche:

  • una cilindrata di 3,3 l e 4 valvole per cilindro
  • turbo intercooler
  • in abbinamento il sistema iniezione common rail
  • è regolato secondo le normative su emissioni, Stage IV/Tier 4 Final
  • il propulsore può lavorare a pieno regime già ai 2000 giri/min e, sviluppare la coppia massima (di cui 412 N m sul modello MF 5709) a 1500 giri/min

Propulsori per ogni lavoro e trasmissione Dyna-4 semi-powershift

Così si presentano MF 5708 e MF 5709, che si affiancano agli altri due “cugini” di serie (MF 5710 e MF 5711): tre cilindri che propongono rispettivamente 85 e 95 CV, validissimi per diverse mansioni sul campo e utilizzabili anche per i compiti di trasporto. Nota da riportare, l’MF 5709 porta alta la bandiera del gruppo Agco, poiché è in gara per il titolo di Tractor of the year 2018, nella fascia best utility.

Una novità che contraddistingue le due nuove macchine agricole, garantendo un buon livello di controllo e altrettanto buone prestazioni, è la nuova Dyna-4. In pratica i nuovi MF 5708 e MF 5709 adottano la nuova trasmissione semi-powershift Dyna-4, la cui efficienza è testata. Sostituisce la trasmissione meccanica che rendeva 12 + 12 rapporti e non necessita del pedale della frizione in 4 velocità Dynashift (powershift).

Impianto idraulico

Massey Ferguson segue la qualità abbinando

  • una PTO (presa di potenza) indipendente ad innesto elettroidraulico, 540/540E giri al minuto, a due velocità
  • un capiente sistema idraulico a centro aperto

 

La scheda riporta anche un impianto a doppio circuito, che usa una pompa a ingranaggi ad alta pressione sensibile; fa circolare 58 l/min in portata standard al sollevamento posteriore e ai distributori ausiliari. Altri 27 l sono erogati ai circuiti ausiliari da una pompa secondaria. Il tutto integrato da un sistema di flusso continuato da 98 l/min.

Autodrive e assistenza al lavoro

 Tra gli optional da richiedere si sottolineano:

  • l’inserimento della trasmissione in folle con il pedale del freno: funzione che si attiva/disattiva a piacere con un pulsante. Un accorgimento comodo e utile soprattutto per i lavori durante le operazioni di carico e scarico
  • AutoDrive: la modalità per cambiare automaticamente le marce, a seconda della situazione, del carico del motore e della velocità in questione. Un vantaggio importante per i consumi e le prestazioni

 

Infine, da non dimenticare l’equipaggiamento della leva Power Control, situata a sinistra del volante (o la leva a forma di “T” a destra, sulla consolle): utile per la funzione del cambio assistito dopo l’avvio.