Il Leone torna sul mercato pick-up: Peugeot ruggisce in Africa

Il Marchio svela il nuovo Pick Up, che segna il ritorno di Peugeot nel mercato dei pick-up, in particolare nel continente africano, per accelerare l’internazionalizzazione del costruttore.

Dotato di un’abitabilità e di un livello di equipaggiamenti di serie straordinari, il nuovo Peugeot Pick Up soddisfa le esigenze fondamentali di robustezza, durata e motricità 4×4 del segmento. Concepito per una clientela che desidera uno strumento di lavoro affidabile in tutte le situazioni, facile nell’uso e nella manutenzione, che permette un utilizzo nelle attività professionali e familiari. La sua commercializzazione, non prevista per il mercato italiano, inizierà nel mese di settembre.

Un Diesel 4X4 per riaprire la porte sul internazionale

Il nuovo Peugeot Pick Up, con una lunghezza di 5,08 m, si inserisce nel segmento dei pick-up compatti a doppia cabina. Concretizza le ambizioni del Marchio di ritornare nel mercato dei pick-up, per accompagnare la sua crescita all’estero.

Per questo motivo Peugeot rivisita la sua storia nel segmento dei pick-up (soprattutto nel continente africano), caratterizzata dalle emblematiche Peugeot 403 Camionnette-Bâchée del 1956, dalla 404 Camionnette-Bâchée del 1967, poi dalla 504 Pick-up subentrata fino al 2005, ultimo anno della sua produzione in Nigeria.

Robustezza e durata: clima e ambiente sono la sfida

Con una linea di cintura della carrozzeria alta, un frontale verticale, un cofano orizzontale e un’elevata distanza dal suolo (da 210 a 215 mm in base al le versioni), il nuovo modello dispone di tutte le caratteristiche fondamentali del mondo del pick-up.

La larga calandra accoglie al centro l’emblema del Leone, come tutti i nuovi SUV del Marchio. Le lettere del nome “Peugeot” stampate sulla sponda posteriore ricordano le sue illustri antenate 404 e 504 pick-up. Grazie alla sua progettazione semplice e robusta, il nuovo PEUGEOT Pick Up è uno strumento di lavoro funzionale, resistente e affidabile su tutti i tipi di terreni.

La cabina e la benna sono fissate su un telaio a scala dotato di un ponte posteriore rigido, di molle a 4 balestre e di pneumatici Yokohama di serie. Queste caratteristiche assicurano affidabilità e durata, adatte al carico e alla pratica della guida in fuoristrada in tutte le condizioni. Nella zona di carico, la benna lunga 1,40 m e larga 1,39 m è dotata di ganci di fissaggio esterni.

Le pareti laterali e la sponda posteriore sono interamente rivestite da una resina protettiva che contribuisce a irrigidire e irrobustire l’insieme. Il carico utile del veicolo è di 815 kg.

Una motricità adatta a tutti gli utilizzi

Il nuovo Peugeot Pick Up è dotato di una motorizzazione con prestazioni che soddisfano le esigenze del cuore del mercato. Il suo motore longitudinale Turbo Diesel Common Rail da 2.5 l sviluppa 115 CV e 280 Nm. Abbinato a un cambio manuale a 5 marce, è disponibile nelle versioni 4×4 e 4×2.

  • La versione 4×2 è a trazione posteriore; la motricità è trasmessa alle ruote posteriori attraverso un albero di trasmissione longitudinale e un differenziale posizionato nell’assale posteriore. Poiché il carico è concentrato sulle ruote posteriori motrici, più il veicolo è carico, più dispone di motricità.
  • La versione 4×4 si inserisce agendo su una leva dedicata per trasmettere parte della potenza all’avantreno. In tal modo il conducente può selezionare, se necessario, o la modalità 4×4 normale 4H (4 High), o la modalità 4L (4 Low) con le ridotte. Grazie a un riduttore, è possibile ridare coppia a velocità molto ridotte, per uscire dalle situazioni di guida più estreme. La versione 4×4 offre, dunque, una polivalenza di utilizzo al nuovo Pick Up, che gli permette di essere a suo agio in tutte le condizioni e su tutti i terreni.

 

Equipaggiamenti e abitabilità ai massimi livelli

Incentrato sull’affidabilità e la facilità di utilizzo, il nuovo modello dispone di numerose forniture di serie. Ad esempio la climatizzazione manuale, gli alzacristalli elettrici, la radio con lettore di CD e la presa USB sono presenti su tutti i livelli di equipaggiamenti.

Per quanto riguarda la sicurezza e gli aiuti alla guida, il nuovo Pick Up è dotato di serie di un impianto frenante con ABS e del ripartitore di frenata, del sensore di parcheggio posteriore, di airbag passeggero e conducente e di specchietti retrovisori regolabili elettricamente.

A ciò si aggiunge una differenza di versione: la 4×4 si differenzia dalla 4×2 per la presenza di una centina cromata a livello della benna, di barre al tetto e di predellini laterali. Per il resto il pick-up del leone ha l’abitacolo più ampio e spazioso della sua categoria, con un’abitabilità nella seconda fila di circa 1738 mm e uno spazio per le ginocchia di 62 mm; assicura il comfort dei passeggeri per un uso professionale o privato.