Ducato camper: quando la base Professional è perfetta per ogni utilizzo

Ducato, grazie alle numerose varianti della carrozzeria, alla forma squadrata e regolare del vano di carico, alla versatilità del telaio e alla guida automobilistica è il best seller nei principali mercati europei.

Professional in salita: Ducato apprezzato come base camper

Basti pensare al fatto che nel settore camper sono oltre 106.000 le immatricolazioni previste per il 2017, pari a un aumento di più del 10% rispetto allo scorso anno. Questo significa che, dopo la crisi globale iniziata nel 2009, i dati del brand segnano una ripartenza nel mercato, facendo registrare un aumento del 60% nelle vendite.

Questi elementi sono il segnale forte di un ritorno alla tendenza diffusa di “vivere in modo naturale“, di ricercare il proprio rapporto con l’ambiente. E il camper è sempre più quindi un “lifestyle enabler“: non un semplice veicolo da vacanza, ma uno strumento di libertà per andare dove si vuole, quando si vuole.

Anche quest’anno e, per la decima volta, il modello simbolo di Fiat Professional è stato eletto dai lettori della prestigiosa rivista tedesca Promobil Migliore base per i camper, confermando la sua leadership del settore motorhome.

Ducato camper 4X4: l’off-road per nuove avventure

E ora, per chi cerca la massima libertà, per chi ama fare turismo “di scoperta” o è alla ricerca di avventure estreme, Ducato si declina anche nella nuova versione 4×4, disponibile a breve e presentata in anteprima alla stampa sotto forma di uno show-vehicle.

Ducato 4×4 è un all terrain a trazione integrale, che allarga enormemente le prospettive del viaggio in motorhome. La trazione integrale è di tipo permanente, con due scatole di rinvio ed un giunto viscoso centrale a funzionamento automatico. Il dispositivo assicura la giusta ripartizione della coppia motrice tra ruote anteriori e posteriori, ottimizzando la trazione su fango, neve e sabbia.

La catena cinematica è disassata, così da non occupare troppo spazio sotto allo chassis e non limitare la facilità di allestimento, da sempre una caratteristica chiave del Ducato camper. Ducato 4×4, inoltre, offre tutte le caratteristiche di solidità e performance necessarie per affrontare i percorsi fuoristrada con allestimenti che sfruttano al massimo la portata utile.

La base che rivoluzionò il mercato: un nuovo trend

36 anni fa il Ducato ha rivoluzionato il segmento dei furgoni gran volume, grazie

  • alla trazione anteriore con motore trasversale
  • alla brillantezza dei motori
  • all’efficienze del vano di carico

 

Una rivoluzione che sembra non avere fine. L’attuale generazione (6°) vanta

  • il peso totale a terra più elevato del segmento
  • il maggiore carico sull’asse anteriore (fino a 21 quintali)
  • il maggiore carico sull’asse posteriore nei veicoli con ruota singola (fino a 25 quintali)
  • nonché la portata più elevata

 

Il telaio, poi, è eccezionalmente bilanciato e le sospensioni specifiche per i camper assicurano un comportamento dinamico sicuro e affidabile in tutte le condizioni stradali. Numerosi i dispositivi di sicurezza attiva e passiva che permettono di viaggiare in tutta tranquillità.

Comfort e design: elementi indispensabili

Il comfort è assicurato sia per chi guida sia per i passeggeri:

  • ottima visibilità
  • sedili girevoli di tipo Captain Chair
  • volante regolabile
  • servosterzo idraulico

 

Eccezionale l’ergonomia, che consente di avere ogni comando a portata di mano e di accedere con semplicità a tutti i servizi gestibili con smartphone o tablet. Complessivamente, lo stile esterno nasce da un car design peculiare che, unito al concept di un vero veicolo commerciale leggero, trasmette un forte senso di dinamismo, sicurezza, qualità e robustezza.

Altro punto di forza è la possibilità di personalizzare l’estetica del veicolo con numerose soluzioni:

  • due diversi colori della calandra anteriore
  • lo skid-plate che arricchisce la parte inferiore del paraurti
  • i proiettori con DRL integrate (anche a LED)
  • un’ampia scelta di cerchi in lega leggera 

 

Motori e cambi

La tecnologia che caratterizza i propulsori del Ducato è il miglior esempio dello specifico lavoro svolto circa l’efficienza con attenzione all’ecologia. I motori, tutti Euro 6B, sono infatti dotati della tecnologia Low Pressure EGR (LPERG), che intercetta i gas di scarico dopo il DPF e li riporta in camera di combustione attraverso un circuito a bassa pressione.

Questo sistema genera due vantaggi:

  • l’abbattimento delle emissioni di NOx, grazie a una temperatura di combustione più bassa
  • un risparmio di carburante dovuto alla maggiore efficienza

 

Tutti i motori che possono equipaggiare il Ducato sono, in termini di potenza e di risparmio di carburante, top in class. Offrono coppia elevata fin dai bassi regimi, elemento essenziale per chi guida un camper.

La gamma di motori Multijet2 si articola su quattro livelli di potenza, da 115 a 180 CV. Nel dettaglio

  1. il Multijet2 115 da 2 litri è il motore più economico ed eco-friendly della gamma, ideale soprattutto per i campervan. Ha 115 CV di potenza e 290 Nm di coppia, e rispetto al precedente Euro5+ i consumi sono ridotti del 6% ed è disponibile con un nuovo cambio a sei marce, anche in versione guida destra
  2. il motore Multijet2 130 da 2,3 litri è il best seller, ideale per motorhome di dimensioni medie: è facile da guidare in ogni condizione, grazie alla coppia di 320 Nm disponibile già a 1800 giri. La risposta ideale, dunque, per un utilizzo misto: agile nel traffico, brillante nelle lunghe percorrenze. Le caratteristiche del Multijet2 150 2.3 rendono questo propulsore ideale anche per versioni di maggiori dimensioni chassis cab o cowl. La coppia massima arriva a 380 Nm, disponibili a 1500 giri
  3. infine è disponibile il potente Multijet2 180 2.3, il top di gamma ideale per i motorhome di grandi dimensioni e maggiore peso (e naturalmente per i camperisti che cercano il massimo in termini di prestazioni). Offre gli stessi livelli di coppia e potenza del precedente 3.0 (180 CV e 400 Nm) ma consuma circa il 20% in meno. Un risultato eccezionale ottenuto grazie a una serie di interventi mirati sulla fluidodinamica del turbocompressore, l’albero motore realizzato in acciaio speciale ad alta resistenza, i pistoni rinforzati e la pompa dell’iniezione a pressione ulteriormente accresciuta

 

Un’altra rilevante novità riguarda tutta la gamma: un nuovo alternatore di maggior potenza, disponibile su richiesta, che diminuisce del 10% i tempi di ricarica della batteria.

Su tutti i motori da 2300 cm3 è disponibile il cambio robotizzato Comfort Matic. Si tratta di un cambio sequenziale robotizzato, a comando elettroidraulico, che unisce l’affidabilità e la leggerezza del 6 marce manuale da cui deriva con la comodità di poter essere utilizzato in modalità completamente automatica.

L’impiego di una gestione elettronica per il cambio delle marce permette di avere a disposizione numerose strategie: da quella che accelera il warm-up del motore per ridurre i consumi alla funzione Up, attivabile con un pulsante e concepita per ottenere il massimo delle prestazioni sui percorsi più impegnativi.