Le 7 R di Antonio Carraro: la nuova Serie R moderna e graffiante

Si allarga il portafoglio di scelte di Antonio Carraro: 7 motivi nuovi della Serie R tentano l’offensiva di mercato per attirare sia sul lato del design sia in fatto di prestazioni sul campo.

Restyling e novità: l’occhio cade sulla serie R

Esigere comfort, prestazioni invariate e un buon compromesso a livello di consumi: è ciò che sta cercando di delineare il Gruppo con la nuova serie R, che non trascura nemmeno la parte di effetto sull’ambiente. 

La nuova Serie R Antonio Carraro è pronta a sedurre anche il cliente più esigente per comfort, prestazioni, consumi e contenuti tecnici, senza dimenticare mai sicurezza e rispetto per l’ambiente. Vero è che sono equipaggiati con motori Stage 3B più grandi rispetto ai vecchi 3A, ma gli spazi d’ingombro sul vano motore sono rimasti invariati.

D’altro canto i vari componenti del trattore sono stati ripensati in uno spazio più compatto, per dar più comodità di lavoro all’operatore sulla guida. tra le variazioni, più peso a terra: gli equilibri sugli assali sono stati modificati per garantire una guida più costante e agevole, soprattutto quando si incontrano ostacoli tra salite e discese.

7 motivi, 7 varianti per scegliere la nuova famiglia Antonio Carraro

I 7 modelli sono:

  • TRX
  • TRG
  • TGF
  • TTR
  • SRX,
  • Mach 4
  • Mach 2

accomunati dall’erogazione di 98 CV, ma diversificati dalla forma scelta per ognuno del nuovo Telaio Integrale Oscillante ACTIO. La struttura si presenta con un baricentro ribassato e stretto, una carreggiata generosa. Tranne il modello TGF, tutte le altre varianti presentano sulla scheda la guida reversibile. Lo stesso TGF si distingue sulla cabina: tutte le varianti Serie R adottano la cabina Air moderna; i TGF su richiesta danno la possibilità di aggiungere la cabina super-low-profile Protector 100.

la novità deve colpire l’occhio, e per questo motivo il restyling ha colpito soprattutto gli elementi di serie: 

  • i comandi
  • il sistema elettronico di sicurezza dei freni
  • il sistema Cruise Control dotato di una doppia memoria dei giri motore
  • cruscotto
  • l’impianto girevole RGS
  • la funzione dumping
  • la pompa unloading dotata di circuito idraulico secondario

 

Le centraline hanno un collegamento smart e facilizzato grazie alla gestione tecnico-elettronica della tecnologia CAN-Bus. In questo modo la macchina agricola riunisce e controlla ad hoc tutte le funzioni e rende la mansione più facilitata a chi lavora.